Rumundu: Stili Di Vita Eco-Sostenibili In Giro Per Il Mondo

Categorie: Proposte e Iniziative Di Valentina Sangiovanni

RumunduQuando Phileas Fogg fece il giro del mondo in ottanta giorni e vinse la scommessa con i suoi amici, fu considerata un’impresa eccezionale. Oggi non è più così, sebbene sia un’esperienza che tutti, prima o poi nella vita, vorremmo fare. Qualcuno lo ha fatto in moto, qualcuno in macchina, chi in barca, chi in vespa e qualcuno addirittura a piedi. L’impresa di cui vogliamo parlarvi oggi, però, non porta con sè il gusto della sfida, e lui, Stefano Cucca, non è di certo un pioniere. Stefano compierà il giro del mondo in bicicletta, ma lo farà con un taglio completamente nuovo e lo spirito che lo guida si colloca a metà strada tra un cronista, una guida turistica e un sognatore.Rumundu-Tappa-ad-Amsterdam

Il giro toccherà tutti i continenti, partirà dalla Sardegna e si articolerà in 300 tappe: 9 milioni di pedalate, circa. Ma Stefano non sta scappando, il suo progetto, Rumundu, è quello di voler raccontare un altro stile di vita. Un anno per raccontare storie di vita eco-sostenibili in giro per il globo: Stefano non dormirà mai in hotel, piuttosto in tenda sotto il cielo stellato, oppure a casa di chi deciderà di ospitarlo. Visiterà eco-villaggi, case ecologiche, condomini solidali, co-housing e orti urbani, dando voce a quella comunità di persone e micro mondi che hanno scelto di vivere in modo sostenibile.

Il progetto deve il nome alla nonna di Stefano che al ritorno da uno dei suoi tanti viaggi, gli ha chiesto “Ma tu sempre in giro pà ru mundu?” è Rumundu fù “Questo nome con le sue vocali, richiama concetti profondamente legati alla terra, evoca suoni ancestrali, fluidi e rotondi, capaci di condurre a spazi che solo la natura è in grado di darci”.Stili-di-Vita-Eco-Sostenibili

L’idea nasce nel 2010 in Australia, quando Stefano si trovava lì per partecipare a Ironman (un tipo di Triathlon con le distanza triplicate), poi venne messa da parte per qualche anno per tornare prepotentemente nell’agosto del 2012, ma è solo a giugno 2013 che il viaggio è iniziato.Rumundu-Tappa-Islanda

Per ogni tappa Stefano scrive un racconto, parlandoci delle sue avventure e dello stile di vita sostenibile tipico di ogni posto visitato. Potete seguire Stefano e i suoi racconti, oppure decidere di ospitarlo a casa, sul sito, sulla pagina Facebook Rumundu oppure su Twitter.

A proposito, lo sapevate che in Olanda ci sono più biciclette che persone?