Roberta filava filava… Lana d’Abruzzo!

Categorie: Interviste e Incontri, Uncategorized Di Alessia Fabbri

Ci voleva un’amante della lana, delle sue tecniche di lavorazione e del suo potenziale creativo, per dare vita a un progetto di riscoperta di una produzione tradizionale d’eccellenza tutta italiana: la lana d’Abruzzo. Roberta Castiglione, che nel suo blog Roberta filava filava mette a disposizione innumerevoli idee, immagini e tutorial da cui trarre spunto per “crocchettare”, ha avviato una lunga ricerca delle migliori produzioni – ormai rarissime – di lana abruzzese. La selezione, che include lana biologica e lana color pecora (oggi quasi introvabile), fino alla versione moderna 80% lana 20% nylon, di facile lavaggio, è disponibile nel negozio on-line di Crea.

Roberta ci ha fatto un regalo e ci racconta la sua avventura, con un invito per voi:

Questa storia nasce ormai 8 mesi fa quando, per caso, ho trovato in un negozio una matassa di lana d’Abruzzo, bellissima seppur anonima e profumata di sapone. La curiosità di sapere tutto di lei, chi la produceva, chi la filava, chi la commercializzava, mi ha portata a fare scoperte sorprendenti che sono poi state alla base dell’idea per il Progetto Lana d’Abruzzo, da poco lanciato sul web.

Qui in Abruzzo la produzione di lana c’è sempre stata, ha una sua storia ormai millenaria ma il suo mercato è rimasto fermo su una domanda locale, perché si producono ancora e solo coperte tradizionali e maglie e calzettoni a livello casalingo. E questa è la poca lana che non viene interrata o venduta come isolamento termico per la bioedilizia…

Ancora più sorprendente è che qui in Abruzzo si produca lana Bio, che gli anglosassoni chiamano organic wool, prodotta da pecore allevate in maniera “biologica” – quindi solo su pascoli naturali e controllati – ma soprattutto lavata con metodi ecolabel, ossia senza sostanze chimiche che aggrediscono le fibre alterandone il contenuto di lanolina. Sorprendente e bellissima è la lana marrone naturale (color pecora!) che ha suscitato in me una forte emozione solo a guardarla quando mi è capitata fra le mani! In generale queste lane sono magiche… sarà il loro profumo così naturale, il colore unico e semplice, la loro sorprendente morbidezza e robustezza che le rende particolari ed emozionanti. La lana d’Abruzzo è così entrata nella mia vita!

Nasce così il Progetto Lana d’Abruzzo, che porta in sé diversi intenti e che si rivolge a chi vorrà insieme a noi contribuire a restituire a queste lane il loro giusto valore, soprattutto attraverso idee per oggetti contemporanei, belli, semplici… e non solo calzini da notte! Vi rimando a questo proposito al mio Blog e ad un post che riporta una sorta di “Manifesto” del progetto: un invito rivolto a tutti i soggetti coinvolti a condividere questo interesse per questo nostro prodotto italiano. L’obiettivo è quello di superare la diffidenza nei confronti dei fornitori, trasformandola in positività e in collaborazione produttiva, di creare nuovamente una domanda e un’offerta che apra al territorio abruzzese nuove prospettive, di riportare l’intera filiera in regione e ri-creare un artigianato in crisi come chi ha deciso di realizzare questi ferri in legno per il Progetto…

Il Progetto Lana d’Abruzzo deve fare ancora tanta strada, affrontare sfide difficili e lunghe. Affinché la storia continui e si possa continuare a parlare di lana autoctona d’Abruzzo io conterò sempre e soprattutto sulle persone, sulla loro curiosità e sulla condivisione della stessa tensione che muove me da 8 mesi a questa parte. Grazie anche al 2.0 tutto ciò sarà possibile.Sul mio profilo Facebook e dal blog potrete seguire questa storia in progress, conoscere le persone che già partecipano al progetto, condividere idee da realizzare, tecniche da apprendere, vedere i lavori che si stanno già realizzando e capirete che grazie a questa comunità che cresce forse il mio sogno si avvererà!

Troverete le Lane d’Abruzzo, i Kit-Tutorial, i ferri in legno nel nostro negozio on-line, ma se avrete bisogno di un consiglio, un idea, un parere basterà scrivermi o contattarmi attraverso il blog o passare da FB. Se invece vorrete proporre le vostre idee, offrire materiali e saperi, condividere stesse passioni starete già partecipando al progetto Lana d’Abruzzo!

Con Roberta ci conosciamo solo virtualmente, ma andiamo già d’accordo ;)
Grazie di cuore per questa storia preziosa e… buona lana a tutti!