Power To Social Media Lovers! Le Novità Della Social Affiliation [slide]

Categorie: Blomming News Di admin

Blomming-Social-Affiliation-Jeckerson-Facebook-Shop-Socialbakers-Facebook usage-Stream-magazine-Social-Media-Week-Milan

Grazie a tutti per aver partecipato! Le risposte che abbiamo ricevuto per l’incontro tenuto ieri alla Social Media Week sono state molto positive, e non poteva farci più piacere. Abbiamo annunciato la nuova Social Affiliation – continua a leggere per saperne di più e vedere le slide – e parlato di Social Commerce, uso di Facebook, blog e Social Media in generale con ospiti prestigiosi.

Federica Ianiro, di Socialbakers, ha raccontato come viene usato Facebook in Italia da parte delle grandi aziende. Francesco Tombolini, Amministratore Delegato di Jeckerson, ha raccontato la vision di un grande brand di moda come il loro, e di quanto ritenga importante lo sviluppo delle relazioni e delle conversazioni con i propri clienti tra E-Commerce sul web e su FacebookFran Masoero di STREAM! ha presentato alcuni interessantissimi casi di E-Commerce per…“Community”, verrebbe da dire. Ha cioè raccontato la storia di come alcune idee si siano sviluppate partendo da piccoli gruppi di persone per poi trovare il modo di farsi strada in Rete e diventare iniziative rilevanti. Potere dei Blog e dei Social Media, verrebbe da dire. Non per caso il titolo del panel era “Power To Social Media Lovers”, che è anche lo spirito con cui abbiamo sviluppato la Social Affiliation. Qui sotto le slide presentate durante l’evento, sotto altri dettagli sulle nostre novità.

Abbiamo pensato la Social Affiliation come una naturale estensione per gli Shop di Blomming. L’idea è che finora eravamo un po’ come “mezzo YouTube”. Solo il proprietario dello Shop poteva mettere i prodotti in vendita sul proprio blog, sito o pagina Facebook. Un po’ come se, su YouTube, solo chi ha creato il video potesse condividerlo. Ora invece chiunque può farlo – come su YouTube, appunto, chiunque può fare “Embed” di un video. Questo, ovviamente, solo se il proprietario dello Shop lo desidera.

blomming-seller-affiliation

Se hai già uno Shop su Blomming puoi attivare l’affiliazione da questo link. Questo nuovo sistema verrà attivato prestissimo, e riceverai tutti i dettagli. Se invece non hai prodotti da vendere ma se sei interessato a guadagnare condividendo prodotti di altri puoi diventare un “Promoter” – promettiamo di trovare un nome più piacevole. L’idea però è semplice: ti iscrivi a Blomming, selezioni i prodotti che preferisci e poi basterà un Like o un Tweet. Se qualcuno comprerà in quello Shop tramite la tua segnalazione, riceverai una commissione. Altri dettagli in questa pagina:

blomming promoter, social media week, social affiliation, blomming social media, blomming social affiliation

Crediamo che un sistema del genere possa aiutare un po’ tutti. Chi vende online può farsi aiutare dalla propria community, che darà una spinta significativa alle vendite. E’, ancora una volta, Social Commerce. Per chi non ha uno Shop ma è attivo in Rete – è appunto un Social Media Lover, o ancora di più se blogger o publisher online – è invece un modo per valorizzare la condivisione dei prodotti che si preferiscono. A differenza di altri programmi di affiliazione, infatti, questo è il primo caso in cui chi si occupa della promozione può scegliere i prodotti secondo il proprio gusto, suggerendo così alla propria community solo ciò che lo convince davvero.

Ci sono due frasi pronunciate dai nostri ospiti durante il panel che ci hanno particolarmente colpito. Una è la definizione di una nuova tipologia di utente data da Francesco Tombolini di Jeckerson: “Con-ducer”, da “Consumer + Producer”. Non siamo più semplici consumatori ma tutti in qualche modo produttori – anche se non creiamo direttamente oggetti da vendere. Quando condividiamo un’informazione interessante, come appunto “Ehi! Guarda che bello questo prodotto!”, così come quando curiamo board di foto su Pinterest o altri Social, o in questo caso collezioni di prodotti su Blomming, stiamo portando valore alla Rete. Come ha detto benissimo Fran Masoero: è “Creazione di significato”. E se tutto questo ha un valore, è giusto che una parte di questo valore possa tornare a noi.