Penthouse Girls, Boutique All’Aperto Sui Tetti Di Milano

Categorie: Abbigliamento, Eventi e Occasioni Di Valentina Sangiovanni

Se passeggiando per Milano alzate gli occhi al cielo e vi capita di vedere una specie di boutique all’aperto colma di gente, potrebbero essere loro. Le Penthouse Girls. Cinque ragazze, la fashionissima Milano e la passione per abiti e nuovi brand. É così che nasce Penthouse, meet up modaiolo e super trendy, per le vie di Milano. Le location cambiano ogni volta, così come gli abiti e i designer presentati.

Abiti vintage in svendita, scarpe, accessori e borse, ma non solo. Gli eventi vengono allietati da djset e deliziosi buffet sfociando, naturalmente, in pre-party del sabato sera. Una ragione in più per andarci. Beatrice, Ida, Paola, Sara, Silvia. Andiamo a conoscerle! 

L’evento per Nastro Say Yes.

Ciao ragazze! Avete lanciato un progetto che ci ha incuriosito molto, con un format decisamente non comune. Raccontateci i particolari: come vi è venuta l’idea?
Penthouse è un progetto che nasce quasi per gioco dall’idea di cinque ragazze con armadi colmi di vestiti e accessori di ogni tipo da svendere per fare spazio in casa. Ci siamo subito trovate d’accordo e, grazie anche ai nostri lavori nell’ambito della moda e della comunicazione e alle nostre amicizie nel mondo della nightlife milanese, ci siamo rese conto che il concept aveva tutte le potenzialità per sfondare. Infatti, fin dalle prime edizioni svolte presso l’attico della Contessa (da qui il nome Penthouse), ci siamo accorte che le persone erano entusiaste di questi appuntamenti e molti giovani designer manifestavano l’intenzione di voler partecipare.

I meetup si tenevano di sabato pomeriggio e erano fin da subito accompagnati da un rinfresco e un djset, così che gli appuntamenti diventavano un pre party del sabato sera. Sicuramente aver portato il format in location esterne è stato un grosso passo in avanti che ci ha ulteriormente responsabilizzate. Difatti ora abbiamo una selezione di brand di giovani designer che espongono ai nostri eventi e una serie di sponsor tecnici che ci supportano.

Sembra andare molto bene, è così? Avete ottenuto risposte positive? Quali sono gli elementi del successo?
I segreti del nostro successo? Sono sicuramente molteplici, certo la professionalità e la preparazione contano parecchio, però anche l’ironia e la spensieratezza sono caratteristiche che ci distinguono dagli altri.

Con quali criteri selezionate gli abiti o gli accessori da presentare? E i nuovi brand? Dove e come li scoprite?
Ovviamente essere cinque ragazze così diverse tra loro è un vantaggio ma in certi casi può anche essere complicato trovare una sintesi, un esempio è il nostro blog penthousegirls.it che ha il layout in evoluzione da quando è stato aperto…

I nostri collaboratori, cioè i brand che lavorano con noi, sono frutto di una ricerca fatta in gran parte da Silvia, la nostra coolhunter. Cerchiamo sempre d’instaurare un rapporto d’amicizia oltre che professionale con i designer; la maggior parte delle volte abbiamo avuto feedback positivi e impariamo man mano dai nostri errori.

Come sponsorizzate e promuovete i vostri eventi? Vi aiuta la rete in questo oppure vi basate solo sul passaparola? Lo chiediamo soprattutto per chiedervi se avete consigli a chi si muove come voi cercando di sviluppare nuove iniziative.
La comunicazione dei nostri eventi è il lavoro prediletto di Sara e Paola, sono loro che pubblicizzano Penthouse in tutti i canali possibili, mantenendo coerenza con la nostra immagine e con il concept dell’iniziativa che sviluppiamo in quel momento. Comunque riteniamo che il passaparola di un evento riuscito bene sia il nostro miglior biglietto da visita!

Qualche dettaglio particolare o divertente che volete raccontare a chi vi legge?
Possiamo dire che ci divertiamo parecchio! L’idea più stravagante è stata quella di metterci dentro una vetrina della stazione Cadorna di Milano vestite con costumi di differenti epoche del secolo scorso, vi consigliamo di guardare il video. Il segreto è non prendersi troppo sul serio.

Il vintage sta tornando di moda o lo è sempre stato? Noi non lo sappiamo, ma gli abbiamo dedicato una collezione!