Foto Ritocco: Come Iniziare?

Categorie: Seller Tips Di Valentina Sangiovanni

Fotoritocco-Imparare-qualche-TruccoLa fotografia del vostro prodotto può essere il vostro miglior alleato oppure il vostro peggior nemico! Qualsiasi oggetto vogliate vendere online, la sua fotografia è il mezzo principale per comunicare con il vostro cliente: non potete sorridergli, le grandi qualità del vostro prodotto si limitano a un testo, e il futuro compratore non potrà toccare con mano l’oggetto. Per avere delle immagini accattivanti, che suscitino emozioni nel vostro “interlocutore”, non potete limitarvi alla sola macchina fotografica, e scoprirete  presto, che il foto editing è qualcosa di grandioso.

In giro per il web si trovano molti tipi di editor online, assolutamente gratuiti oppure a bassissimo prezzo, e se non siete esperti di grafica o fotografi professionisti, queste soluzioni andranno benissimo. Ne abbiamo scelte quattro che crediamo siano gli strumenti più facili e immediati da usare: Pic Monkey, Gimp, Foto Flexer e Pixlr.

Pic MonkeyPicMonkey PicMonkey è facile da utilizzare ed intuitivo, vi permette sia di editare foto sia di creare collage e dispone di numerosi filtri. La versione base è totalmente gratuita e vi permette di eseguire numerose modifiche, se invece preferite la versione completa dovrete spendere 2,75 al mese.

 

GimpGimpMolti conoscono, e usano Gimp, per la sua facilità di utilizzo, per le sue molteplici funzioni e per il prezzo… inesistente! Per utilizzarlo dovrete scaricarlo dal sito ufficiale: disponibile per Linux, Windows e Mac.

 

Foto FlexerFoto-Flexer
Foto Flexer vi permette di caricare le foto direttamente dalle maggiori piattaforme: Facebook, Flickr, Picasa ed editarle direttamente online. Qui, potrete togliere o modificare lo sfondo, applicare effetti, ridimensionare e ruotare l’immagine, e anche inserire animazioni – magari però, evitatele per la scheda prodotto!

 

Pixlr
A parte il nome impronunciabile, credo che Pixlr sia una delle migliori alternative gratuite per ritoccare le vostre foto online. Chi già conosce Photoshop si sentirà a casa, ma anche chi è alle prime armi, non farà fatica ad imparare le nozioni base.

Per iniziare, cliccate qui e avrete davanti questo

Foto-Ritocco-Pixlr

potrete caricare la vostra immagine dal computer, da una galleria oppure anche da un indirizzo web. Un volta caricata l’immagine cerchiamo di capire come è strutturato il sito.

A sinistra abbiamo il menù generale, in alto una barra nera che vi permetterà di modificare l’immagine per intero – che è quello che faremo più spesso – e a destra, invece, troviamo le palette.

Pixlr

Del menù in alto è bene far notare i tasti Modifica, Immagine e Regolamentazione, utile per migliorare la luminosità delle vostre immagini. Per modificare in modo basilare le nostre immagini, finalizzate alla vendita online, dobbiamo imparare queste quattro funzioni:

– esposizione/luminosità
– bilanciamento del bianco
– ridimensionare l’immagine
– salvare

Per cambiare l’esposizione della vostra foto, e quindi la sua luminosità dovrete andare su Regolazione che racchiude molti effetti, tra i quali la possibilità di trasformare la foto in bianco e nero ma tenere una parte colorata, la gestione del contrasto e della luminosità, la color balance o vibrance, la rimozione degli occhi rossi. Giocateci un poco e non abbiate paura: il bello di un editor online è proprio che si può sempre tornare indietro… oppure buttare via tutto.

Cambiare-Luminosita-con-PixlrPer gestire il bilanciamento del bianco, utilissimo per far “brillare ” la vostra immagine, andate su Regolamentazione -> Livelli e giocate ad alzare e abbassare le percentuali di rosso, giallo e verde.

Cambiare-Livelli-con-Pixlr

Per ridimensionare l’immagine potete andare su Immagine -> Dimensioni Immagine. Ricordate che su Blomming potete caricare immagini con una larghezza o una altezza minima di 640 pixel, e consigliamo un peso massimo del file di 1Mb.

Quando sarete abbastanza soddisfatti della vostra nuova immagine dovrete salvarla: File -> Salva. E’ consigliabile salvare in Jpeg: è largamente diffuso e rappresenta un buon compromesso fra qualità e peso dell’immagine.

Pixlr è in grado di aprire diverse estensioni di file, partendo dai più comuni jpg, png, gif, bmp e si può utilizzare anche in versione mobile.