Arte e Fantasia nella Ceramica di Giorgio di Palma

Categorie: Arte, Design Di Alessia Fabbri

basso rilievo ceramicaDi nome fa Giorgio e di soprannome Tubulidae – non sa nemmeno lui il perché. Non ha mai studiato arte in vita sua ma ha un sacco di amici di gran talento che gli danno l’ispirazione. Si è laureato in archeologia e poi si è trasferito a Budapest a lavorare come informatico in una grande azienda. Dopo un paio d’anni passati lì a dipingere di notte ha deciso con il suo cane di rimpatriare e dedicarsi (principalmente) alla ceramica nel suo paese d’origine, Grottaglie. E noi gli facciamo innanzitutto i nostri complimenti.

Giorgio di PalmaUna produzione assolutamente varia e variegata, quella di Giorgio di Palma: si va dai bassorilievi a agli oggetti più improbabili realizzati in ceramica, dai calchi illustrati ai più classici “pomi”, tipica decorazione di Grottaglie per i balconi, fino ai suoi “personaggi”, realizzati in collaborazione con Lorenzo Masiello.

laboratorio grottaglie ceramicaE se a qualcuno può sembrare strano che un giovane così particolarmente estroso come lui si dedichi ad un’antica attività artigianale come quella della lavorazione della ceramica, lui risponde così:

Lavorare con la ceramica vuol dire avere molta pazienza, calma e tempo. Portare a termine un’opera significa aspettare anche settimane prima di vederla finita. Io sono una persona che vive senza fretta, inseguendo la calma e cercando di evitare lo stress. Per questo il connubio Giorgio-ceramica funziona perfettamente.

 

 

Sabato 12 Novembre 2011, presso la sede dell’associazione Stabilimenti (finanziato dal programma “Principi attivi”, ndr) e nell’occasione della premiazione del concorso di design della ceramica “Contieni la Puglia” sarà inaugurata nello spazio di Via Cardassi 85/87 a Bari la sua mostra ” Stanza 87″, che si concluderà il 3 dicembre prossimo.

Personaggi

Per l’esposizione il nostro artista-artigiano propone un divertente scenario fatto di animaletti antropomorfi che spaziano dall’arte del fumetto furry di Richard Scarry alle fiabe illustrate di sapore ottocentesco di Beatrix Potter e di Jill Barklem. Uno scenario visto dagli occhi del viaggiatore curioso in sosta presso un fantascientifico hotel. Sostare presso STANZA 87, porterà i visitatori ad entrare emblematicamente nel mondo fantastico di Giorgio. Ma la chiave di lettura è la fantasia e il gioco semplice di chi scopre nelle radici della terra e nella sua naturale essenza la materia più vera per plasmare sogni e futuri possibili.

Qui il suo Blomming Shop.